Aumenti in arrivo, la bolletta è sempre più cara

Aumenti in arrivo, la bolletta è sempre più cara

 

Da ottobre arriva la stangata sulle bollette di luce e gas e molte aziende non sono pronte ad affrontare nuovi aumenti, così come molte famiglie italiane.

Le misure introdotte mitigheranno solo in parte i rincari previsti, ma solo per le utenze domestiche.

Gli interventi emergenziali non aiutano a rendere il mercato dell’energia più fluido e conveniente per i consumatori, è il momento che vengano messe in atto misure strutturali. Sostieni le nostre richieste: firma la petizione per dire stop al caro bolletta.

 

Come preannunciato, l’intervento del Governo è riuscito a mitigare solo in parte i rincari sulle bollette dell’energia anticipato le scorse settimane. Lo stanziamento di 3 miliardi di euro per contenere gli aumenti (inizialmente stimati del +40% per la luce e +30% per il gas) porterà comunque fatture più care a partire da ottobre. E i rincari sono tutt’altro che contenuti.

 

Come cercare di contenere la spesa

Per cercare di arginare l’impatto delle bollette anche i consumatori hanno un ruolo importante. Luce e gas sono infatti servizi offerti in regime di libero mercato, questo significa che sta a noi scegliere le offerte più competitive sul mercato, con il supporto di professionisti del settore.

Online ci sono molte proposte ma non sempre possiamo essere certi di risparmiare. E poi dovremo mettere in conto che avremo sempre a che fare con un assistente virtuale o con un call center..

Oltre alle offerte online vi sono poi le telefonate che riceviamo tutti i giorni, dove ci prospettano risparmi a doppia cifra. Per evitare sorprese, la parola d’ordine è calma: prenditi tempo per valutare il contratto in ogni parte, senza farti incalzare da telefonate assillanti.

 

Impariamo a conoscere i consumi, oltre al prezzo dell’energia
molti imprenditori si fermano a leggere l’importo totale indicato in fattura e non sono a conoscenza di quanto consumano, tantomeno dei loro profili di consumo.

Spesso, infatti, un aumento dell’importo in fattura, rispetto alla media, insospettisce l’utente finale ma è solo grazie alla lettura dell’intera fattura che possiamo giungere a valutazioni che ci portano a constatare che l’energia ci sta costando veramente di più.

Per fare questo occorre avere una tabella in cui vengono riportati i consumi mensili e i relativi costi imponibili indicati in fattura. Solo così potremo fare valutazioni più attente e decidere se è arrivato il momento di cambiare fornitore e tipologia di offerta.